Giovan Francesco Caroto (1480 ca-1555 ca). L’arte a Verona tra Mantegna e la Bella Maniera

I Musei Civici di Verona annunciano, per l’autunno del 2020, la prima retrospettiva di Giovanni Caroto. Artista eclettico, con un linguaggio pittorico in continuo adattamento agli stili e alle novità del suo tempo, Caroto mantenne sempre un profondo legame con Verona, sua città di riferimento.Qui la sua famiglia, di origine emiliana, aveva avviato una florida spezieria, che impegnò lo stesso Giovanni sino a quando non venne totalmente attratto dalla pittura. In quest’arte …
Source: Arte MOSTRE

1 commento su “Giovan Francesco Caroto (1480 ca-1555 ca). L’arte a Verona tra Mantegna e la Bella Maniera”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.