Vai al contenuto

Lezioni di cocktail: il “Paesaggio quasi tipografico” del Camparino

A portare il mare in Duomo ci pensa Tommaso Cecca, barmanager dello storico Camparino in Galleria. Lo fa con «Paesaggio quasi tipografico», un drink che si ispira a un’opera di Depero e sviluppa il concetto di Negroni marino. Tra gli ingredienti, infatti, ci sono sciroppo di sale o Sherry fino infuso all’alga spirulina. Oltre, ovviamente, al Campari.

 

Guarda tutte le lezioni di cocktail

Il “Graziella” della Santeria Toscana 31

Il Cherry Season del Dry

Il Farmily Daiquiri del Mag

Un Americano in brewery del Milord Milano

Il Garibaldi al basilico del Chinese Box

Il Negroni del Professore di Mattia Pastori

Il Rob Roy dello Spirit de Milan

L’Earl Grey Marteani di Rita & Cocktails

Il Clover Club del Twist on Classic

La Cheese Cake à la Maison del Four Seasons

Il Cardinale Classico del Bar Basso

Il London Mule di The Spirit

L’”Ambrosia” del Surfer’s Garden

Il Martini di Alex del Suzy

 

L’articolo Lezioni di cocktail: il “Paesaggio quasi tipografico” del Camparino proviene da vivimilano.corriere.it.


Source: Vivimilano Corriere