Da Bologna al MANN, un viaggio sulle tracce degli antichi Etruschi, dominatori del mare

Per Dionigi di Alicarnasso erano thalassokrátores, dominatori del mare, mentre Cicerone li considerava abili marinai e mercanti esperti. Da Bologna a Napoli, il risveglio dell’arte dopo il lungo lockdown è affidato alla storia degli Etruschi, attraverso due viaggi – uno al Museo Civico Archeologico di Bologna, l’altro al MANN di Napoli  – alla scoperta di un popolo tanto misterioso quanto affascinante. Elmi in bronzo, canopi, orecchini in ambra e oro, la meravigliosa Testa di giovinetto da Fiesole ci accolgono tra le cinque sezioni della mostra Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna allestita al Museo Civico Archeologico di Bologna. Qui ha luogo un viaggio affascinante, dalle nebbiose pianure del Po all’aspro Vesuvio, tra paesaggi marini e corsi di fiumi, alla scoperta di tesori e abitudini dei Rasna, come gli Etruschi usavano chiamarsi.Coppia di orecchini in ambra e oro, Verucchio, Tomba Moroni 23/1969, Fine VIII – Inizio VII secolo a.C., Verucchio, Museo Civico Archeologico, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini Non esiste una sola Etruria, bensì tante “Etrurie”, territori diversi per insediamento, urbanizzazione, modello economico e di governo, cresciute tutte sotto l’egida di un’unica grande cultura. Così la mostra cuce cinque sezioni per cinque Etrurie diverse – ciascuna caratterizzata da avvincenti temi e novità di scavo e di studio – a scandire un percorso che riunisce circa 1400 oggetti provenienti da 60 musei, tra istituzioni italiane e internazionali. L’esposizione, che avrebbe dovuto chiudere i battenti il 24 maggio, proseguirà fino al prossimo 29 novembre per condurre il pubblico alla scoperta dei molteplici territori che hanno dato differenti esiti di insediamento, urbanizzazione, gestione e modello economico nello spazio e nel tempo. Una sezione della mostra dedicata agli Etruschi | Foto: © Roberto Serra per ElectaUna breve introduzione dedicata ai ricordi affidati alle penne e ai pennelli di artisti come Samuel J. Ainsley, tra le rovine di Vulci o al cospetto dell’imponente Rupe di Orvieto, lascia spazio ad un moderno allestimento incentrato sul “Tempo dei Rasna” scandendo le fasi principali della lunga storia etrusca. I Rasenna (divenuti poi Rasna) erano il “popolo della città”. È Plutarco a raccontare che l’intera regione anticamente occupata dagli Etruschi “aveva diciotto grandi e belle città, attrezzate per guadagni derivati dal lavoro e per un sontuoso tenore di vita”. Mentre, secondo Tito Livio “gli elementi caratterizzanti della presenza e dell’espansione di questo popolo furono la struttura urbana e una solida organizzazione territoriale imperniata sulle città”. Dalle origini (IX secolo a.C.) all’alba della città (fine del IX – terzo quarto dell’VIII secolo a.C.) fino al potere dei principi (ultimo quarto dell’VIII – inizi del VI secolo a.C.), il viaggio tra abitudini e testimonianze del popolo Etrusco prosegue fino al loro declino (IV – I secolo a.C.), scalzati dal confronto con Celti, Sanniti e Romani. Testa di giovinetto da Fiesole, 330 a.C. circa, Firenze, Museo Archeologico Nazionale, Polo Museale della Toscana Alle semplici forme dei vasi biconici – che caratterizzano gli albori della storia etrusca – si affiancano presto le tombe, con la solida rete di scambi nel Mediterraneo. La nascita delle città assume consistenza attraverso i templi e le decorazioni architettoniche, mentre l’ideologia funeraria guarda al mondo greco attraverso oggetti di straordinaria bellezza. Tra questi ci sono le testimonianze provenienti dalla Tomba delle hydriae di Meidias, mentre le copie ottocentesche della tarquiniese Tomba del Triclinio, in prestito dai Musei Vaticani, restituiscono la ricostruzione degli apparati decorativi di una tomba dipinta. Un focus su Tarquinia, Veio, Cerveteri, Pyrgi e Vulci pone l’accento sull’Etruria meridionale, il cui paesaggio, tra pianori tufacei e pianure fertili, ha notevolmente influenzato la nascita dei primi insediamenti, favorendo la trasformazione di questi in città e in empori dediti al commercio con l’intero Mediterraneo.Corredo della Tomba delle hydriae di Meidias, Prima metà V secolo a.C., Firenze, Museo Archeologico Nazionale, Polo Museale della Toscana I nuovi rinvenimenti – come la Tomba della sacerdotessa di Tarquinia, i materiali votivi dal Santuario-emporio di Pyrgi, la Tomba dello scarabeo dorato da Vulci, o la Maschera-visiera di uomo barbato – incontrano i corredi funerari principeschi dell’Etruria Campana. Particolarmente raffinato quello della Tomba femminile 74 da Monte Vetrano (Salerno), databile tra la metà e il terzo quarto dell’VIII secolo a.C. Passando all’Etruria interna – quella attraversata dal Tevere, quella di Orvieto, Perugia, Chiusi e Cortona – scopriamo Velzna, come gli Etruschi chiamavano Orvieto, dalla quale arriva in mostra una delle scoperte archeologiche più importanti degli ultimi anni: il Fanum Voltumnae, santuario federale di tutti gli Etruschi. Le ricche offerte votive, le iscrizioni dedicate agli dei testimoniano una vivacità culturale e spirituale che dall’età arcaica arriva fino alla romanizzazione. La descrizione del rapporto con la morte, tra rituali e aspettative, è invece affidato alle raffinate urne policrome dall’area perugina e ai volti dei canopi di Chianciano. Da Populonia proviene invece l’importante sepoltura bisoma di bambini in pithos, databile al IX secolo a.C., o il deposito delle armi rinvenuto sulla spiaggia di Baratti (V-IV secolo a.C.). L’Etruria padana – un ampio territorio che da Verucchio, terra dei signori dell’ambra, passando per Felsina, arriva fino all’Adriatico – chiude il percorso. Giungono invece da Bologna gli eccezionali rinvenimenti della Tomba 142 della Necropoli di Via Belle Arti: un corredo di suppellettili in legno di eccezionale rarità. La mostra – che vanta opere provenienti da importanti istituzioni internazionali come il British Museum di Londra, il Musée du Louvre, il Musée Royal d’Art e d’Histoire di Bruxelles, il Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen e iMusei Vaticani – è accompagnata dal catalogo Electa. Affibbiaglio della Tomba Bernardini di Palestrina, Inzio del secondo quarto del VII secolo a.C.,In mostra al Museo Archeologico Nazionale di Napoli nell’ambito della mostra “Gli Etruschi e il MANN”Gli Etruschi al Museo Archeologico Nazionale di NapoliDa Bologna a Napoli, nel segno degli Etruschi. Nella città partenopea il 12 giugno inaugura la mostra Gli Etruschi e il MANN, a cura di Paolo Giulierini e Valentino Nizzo, promossa dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, con l’organizzazione di Electa. Il pubblico avrà la possibilità di aggirarsi tra 600 reperti, mentre 200 opere saranno visibili per la prima volta dopo un’attenta campagna di studio, documentazione e restauro. Il percorso – che abbraccia un arco temporale di circa sei secoli, spaziando dal X al IV secolo a.C. – è suddiviso in due sezioni. La prima, Gli Etruschi in Campania, indagherà la presenza dell’antica civiltà nel Mezzogiorno d’Italia; la seconda, Gli Etruschi al MANN, valorizzerà i materiali etrusco-italici acquisiti sul mercato collezionistico dal Museo di Napoli. Tra i prestiti più attesi, il corredo della famosa Tomba Bernardini da Palestrina dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, una tra le più ricche sepolture restituiteci dal mondo antico. Ad accompagnare la mostra, il catalogo Electa, a cura di Valentino Nizzo, mentre per l’occasione è stato edito nelle pubblicazioni scientifiche Quaderni del MANN il volume, a cura di Valentino Nizzo, Gli Etruschi in Campania. Storia di una (ri)scoperta dal XVI al XIX secolo. Leggi anche:• Fascino e mistero dal mondo etrusco: la Testa di giovinetto da Fiesole• A Bologna un viaggio sulle orme degli Etruschi• Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna
Source: Arte NEWS

56 commenti su “Da Bologna al MANN, un viaggio sulle tracce degli antichi Etruschi, dominatori del mare”

  1. I just want to tell you that I’m newbie to blogging and seriously savored you’re web blog. Probably I’m going to bookmark your website . You absolutely have impressive articles and reviews. Cheers for revealing your webpage.

  2. I just want to say I am just very new to weblog and definitely liked your blog. More than likely I’m want to bookmark your website . You really have terrific writings. Thanks for revealing your webpage.

  3. Thank you for the sensible critique. Me and my neighbor were just preparing to do some research about this. We got a grab a book from our area library but I think I learned more from this post. I’m very glad to see such excellent info being shared freely out there.

  4. I would like to thnkx for the efforts you have put in writing this website. I am hoping the same high-grade website post from you in the upcoming as well. In fact your creative writing skills has inspired me to get my own web site now. Actually the blogging is spreading its wings quickly. Your write up is a good example of it.

  5. One thing I’d like to touch upon is that fat reduction plan fast may be possible by the perfect diet and exercise. Your size not just affects appearance, but also the complete quality of life. Self-esteem, melancholy, health risks, as well as physical abilities are damaged in an increase in weight. It is possible to make everything right but still gain. Should this happen, a condition may be the primary cause. While an excessive amount of food instead of enough physical exercise are usually responsible, common health concerns and traditionally used prescriptions may greatly add to size. Thanks for your post in this article.

  6. The very root of your writing whilst appearing reasonable initially, did not really settle properly with me after some time. Somewhere within the paragraphs you actually were able to make me a believer unfortunately just for a while. I still have got a problem with your jumps in logic and you would do nicely to fill in all those breaks. In the event that you actually can accomplish that, I could certainly be fascinated.

  7. An impressive share, I just given this onto a colleague who was doing a little analysis on this. And he in actual fact purchased me breakfast because I found it for him.. smile. So let me reword that: Thnx for the deal with! But yeah Thnkx for spending the time to debate this, I really feel strongly about it and love reading extra on this topic. If attainable, as you develop into expertise, would you thoughts updating your blog with more particulars? It is highly useful for me. Huge thumb up for this weblog publish!

  8. I simply want to mention I am very new to blogging and absolutely enjoyed you’re web blog. Almost certainly I’m want to bookmark your website . You definitely come with fabulous article content. Kudos for sharing your web page.

  9. Just want to say your article is as surprising. The clearness for your publish is just great and that i can think you are a professional on this subject. Well with your permission let me to take hold of your RSS feed to keep up to date with imminent post. Thanks 1,000,000 and please continue the rewarding work.

  10. I found your blog website on google and examine a few of your early posts. Proceed to keep up the excellent operate. I just extra up your RSS feed to my MSN Information Reader. Looking for ahead to studying extra from you later on!…

  11. Great beat ! I wish to apprentice while you amend your web site, how can i subscribe for a blog web site? The account helped me a acceptable deal. I had been tiny bit acquainted of this your broadcast provided bright clear idea

  12. It’s appropriate time to make some plans for the future and it’s time to be happy. I have read this post and if I could I wish to suggest you some interesting things or advice. Maybe you could write next articles referring to this article. I want to read more things about it!

  13. I just want to tell you that I’m very new to weblog and actually savored you’re web blog. Most likely I’m going to bookmark your blog . You surely come with fabulous articles and reviews. Thanks for sharing your webpage.

  14. Aw, this was a really nice post. In idea I want to put in writing like this additionally – taking time and precise effort to make a very good article… but what can I say… I procrastinate alot and by no means appear to get one thing done.

  15. You’re so awesome! I do not think I’ve truly read through anything like this before. So great to discover another person with some original thoughts on this topic. Really.. thanks for starting this up. This site is one thing that is needed on the internet, someone with a little originality!

  16. Aw, this was a really nice post. In thought I want to put in writing like this moreover – taking time and actual effort to make a very good article… but what can I say… I procrastinate alot and certainly not appear to get one thing done.

  17. What’s Taking place i’m new to this, I stumbled upon this I’ve discovered It positively useful and it has helped me out loads. I hope to contribute & assist different customers like its helped me. Good job.

  18. Good website! I really love how it is simple on my eyes and the data are well written. I am wondering how I could be notified when a new post has been made. I have subscribed to your RSS feed which must do the trick! Have a great day!

  19. Thank you, I have recently been searching for information approximately this topic for ages and yours is the greatest I have found out till now. However, what about the conclusion? Are you positive in regards to the source?

  20. Wow! This could be one particular of the most helpful blogs We’ve ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I am also an expert in this topic therefore I can understand your effort.

  21. I need to examine with you here. Which isn’t one thing I usually do! I get pleasure from reading a post that can make individuals think. Additionally, thanks for allowing me to comment!

  22. Thanks for another informative site. Where else could I get that kind of information written in such an ideal way? I’ve a project that I am just now working on, and I’ve been on the look out for such info.

  23. Right here is the right site for anybody who would like to find out about this topic. You realize a whole lot its almost hard to argue with you (not that I really will need to…HaHa). You certainly put a brand new spin on a subject that’s been written about for a long time. Wonderful stuff, just excellent.

  24. I loved as much as you’ll receive carried out right here. The sketch is attractive, your authored material stylish. nonetheless, you command get bought an edginess over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again as exactly the same nearly a lot often inside case you shield this hike.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.