Da Monet a Frida, gli appuntamenti su Rai, Sky e Netflix

{$inline_image}

Frida Kahlo, Alberto Giacometti, Claude Monet e gli Impressionisti sono al centro di una nuova settimana da assaporare sul piccolo schermo. Accanto ai documentari sulla vita e l’opera dei più grandi artisti degli ultimi due secoli, indagini avventurose ci porteranno sulle tracce di noti falsari internazionali o alla scoperta di intriganti vicende storiche tornate alla ribalta, come quelle dei capolavori trafugati dai nazisti in tutta Europa e rimasti nascosti per lungo tempo. Ecco gli appuntamenti da tenere d’occhio. In viaggio su Rai 5, dai falsi Giacometti al Musée d’Orsay Sono due i documentari da non lasciarsi sfuggire nel prossimo episodio di Art Night, il programma a cadenza settimanale che Rai Cultura dedica alle storie e ai linguaggi dell’arte. Venerdì 12 giugno alle 21.05 il pubblico di Rai 5 seguirà da vicino le imprese di una delle bande di falsari più ricercate degli ultimi decenni sulla scorta di un caso clamoroso: il ritrovamento In Germania, nei primi anni Duemila, di una collezione di sculture di Giacometti contraffatte dalla prima all’ultima. Dietro di loro, l’olandese Robert Driessen, che il settimanale tedesco Der Spiegel ha definito il più importante falsario d’arte europeo ancora in libertà. Subito dopo Il Musée d’Orsay. Lo spettacolo dell’arte condurrà gli spettatori dietro le quinte del celebre museo parigino. Oltre 10 mila opere e un impressionante numero di capolavori sono pronti a condividere i propri segreti con il pubblico televisivo, insieme a chi con il proprio lavoro ha fatto del Musée d’Orsay una delle attrazioni più amate della capitale francese. Monet, Frida e Schiele protagonisti su Sky Arte HD Questa settimana il Moderno si racconta su Sky Arte HD nella sua inesauribile varietà: dai paesaggi incantati degli Impressionisti alla Vienna di Gustav Klimt ed Egon Schiele, dalla pittura alla fotografia, un caleidoscopio di storie, immagini e personaggi ci attende sul piccolo schermo. Si comincia domani, martedì 9 giugno, con la serie I nazisti e l’arte rubata: tre episodi in onda a partire dalle 21.15 per comprendere, tra clamorosi ritrovamenti e sofferte restituzioni, l’ossessione che spinse Hitler e i suoi ad appropriarsi con ogni mezzo di centinaia di capolavori. Che cosa ne è stato di quelle opere? Vicende intricate emergono dall’ombra, facendo luce su una dimensione per molto tempo taciuta del nazismo. Sempre venerdì, alle 23.50, Sky Arte presenta Munch. L’Inferno oltre l’Urlo, per ricostruire attraverso appunti, lettere e una bozza di autobiografia la storia mai raccontata del pittore norvegese. Giovedì 11 giugno alle 21.15 Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e luce ci porta nel leggendario giardino del pittore Giverny, dove nacquero 300 tele e una magnifica ossessione. A seguire Frida. Viva la vida indagherà sui motivi della popolarità della Kahlo, tra testimonianze esclusive e documenti d’epoca, l’arte cosmopolita del Novecento e l’anima del Messico. L’avventura prosegue nella serata di venerdì 12. Alle 18.25 Klimt & Schiele. Eros e Psiche celebra i 130 anni di Egon Schiele con un viaggio nella favolosa Vienna di inizio secolo, mentre alle 23 Robert Doisneau. La lente delle meraviglie ci propone il ritratto di una star della fotografia del XX secolo, che con un approccio empatico e umano all’arte ci ha regalato icone come Il bacio davanti all’Hotel de Ville. Moda, arte, design: 360 gradi di creatività online su Netflix Appuntamento nei territori del contemporaneo con la programmazione Netflix. Se Struggle. La vita e l’arte di Skukalski narra la storia di uno scultore fuori dagli schemi attraverso gli occhi di un gruppo di artisti californiani, Franca. Chaos and Creation presenta attraverso interviste a noti artisti, fotografi e registi un ritratto della signora della moda Franca Sozzani, scomparsa nel 2016. Abstract. In The Art of Design, infine, le menti più innovative del design degli anni Duemila ci illuminano sull’influenza degli oggetti sulle nostre vite. Olafur Eliasson, Neri Oxman, Ruth Carter, Cas Holman, Ian Spalter e Jonathan Hoefler sono i protagonisti di una docuserie in sei puntate che spazia dalla bioarchitettura alla grafica, dagli abiti agli ambienti digitali.
Source: Arte NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.