510 anni fa moriva Botticelli, il pittore che amava gli scherzi e le lettere

Giorgio Vasari lo descrisse come un “cervello stravagante e sempre inquieto”, ma soprattutto come una “persona molto piacevole”, che “fece molte burle ai suoi discepoli et amici”. Mentre il suo illustre mecenate, Lorenzo il Magnifico, lo includeva nella lista di grandi …
Source: Arte NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.