Anni Venti, una donna moderna. Lo sguardo di Ubaldo Oppi

Nell’Europa da poco uscita dalla Prima guerra mondiale le donne cominciano a conquistare un proprio ruolo: sempre più autonome, seduttive e moderne. I capelli si accorciano come la lunghezza delle gonne, mentre la loro influenza nella società e nella cultura si fa sempre più intensa. Chanel cambia la moda, Amelia Earhart attraversa in volo l’Atlantico, i balli di Josephine Baker incantano Parigi, Virginia Woolf scrive i suoi capolavori.Anche in Italia soffia un vento …
Source: Arte MOSTRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.