In Tunisia ricercatori italiani scoprono la città sommersa di Neapolis

È frutto della collaborazione tra archeologi italiani, tunisini e algerini la scoperta di un nuovo tesoro sul fondo del Mediterraneo. Strade ed edifici di una città frequentata da Fenici, Romani e Cartaginesi giacciono tra le acque del Golfo di Hammamet. Una griglia di cardi e decumani, …
Source: Arte NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.